mercoledì 4 dicembre 2013

RECENSIONE:LA CHIMERA DI PRAGA


Buon pomeriggio a tutti, cari bloggherini lettori. Oggi mi ritrovo qui per parlarvi di un libro che(finalmente) ho terminato di leggere. Dico finalmente perchè, come alcuni di voi sapranno (dato che l'ho detto miliardi di volte commiserando me stessa), ho iniziato La chimera di Praga circa il mese scorso ma sono stata costretta a rallentarne all'improvviso la lettura data la scomparsa repentina e inaspettata di questo libro.Si. L'avevo perso. E poi ho felicemente scoperto che era soltanto povero e abbandonato a casa di mia nonna(in cui mi ero trasferita per qualche giorno).Adesso già immagino i vostri sguardi indignati e accusatori. Si, avete ragione, sono una screansata.
Ma, tralasciando, ora, dopo una lunga e appassionata notte, sono arrivata, tesa come una corda di violino, all'ultima pagina di questo libro e adesso sono, anche se mai del tutto, pronta a parlarvene.

SCHEDA DEL LIBRO:
autrice: Laini Taylor
titolo originale: daugther of smoke and bone
edizione:Fazi Editore(collana Lain)2012,rilegato con sovracoperta
pagine: 387
genere: urban fantasy, young-adult
prezzo di copertina:14,90 euro
pagato: 12,60 euro(in offerta su sito on-line)

TRAMA:
Karou ha 17 anni, è una studentessa d'arte e per le strade di Praga, la città in cui vive, non passa inosservata: i suoi capelli sono di un naturale blu elettrico, la sua pelle è ricoperta da tatuaggi, parla più di venti lingue e riempie il suo album da disegno di assurde storie di mostri. Spesso scompare per giorni, ma nessuno sospetta che quelle assenze nascondano un oscuro segreto. Figlia adottiva di Sulphurus, il demone chimera, la ragazza attraversa porte magiche disseminate per il mondo per scovare i macabri ingredienti dei riti di Sulphurus: i denti di ogni razza umana e animale. Ma quando Karou scorge il nero marchio di una mano impresso su una di quelle porte, comprende che qualcosa di enorme e pericoloso sta accadendo e che tutto il suo universo è minacciato. Ciò che si sta scatenando è il culmine di una guerra millenaria tra gli angeli, esseri perfetti ma senz'anima, e le chimere, creature orride e grottesche solo nell'aspetto esteriore. Nel disperato tentativo di aiutare la sua "famiglia" Karou si scontra con la terribile bellezza di Akiva, il serafino che per amore le risparmierà la vita. 


LA MIA RECENSIONE:

La chimera di Praga è il primo volume di una trilogia urban Fantasy, ambientato in una magica, evocativa e oscura Praga, descritta molto bene.
la cover originale
La protagonista, Karou, è un'artista dalla vita imprevedibile e decisamente particolare.
Conosce venti lingue, ha i capelli blu, strani tatuaggi su tutto il corpo, riesce a trovarsi da qualunque parte del mondo passando semplicemente attraverso una porta e, nonostante il suo aspetto perfettamente umano, la sua famiglia è composta da quattro, strane chimere. Sin da quando era una semplice bambina, la sua vita si divede tra il mondo degli umani e lo strambo negozio di Sulphurus, suo padre adottivo, una chimera dalle molteplici sembianze animalesche che però, risulta diabolica e spaventosa soltanto nell'aspetto. Sulphurus, infatti, nonostante l'arcano tono di voce, il paralizzante sguardo felino e l'imponente e austera presenza, cresce Karou circondandola di agii e istruendola con saggezza.
La vita di Karou sembra scorrere tranquilla, in bilico tra la vita normale e le commissioni imposte da Sulphurus che la "sballottano" da una parte all'altra del mondo, fino a quando non incontra uno strano uomo, dallo sguardo vuoto e freddo, che cerca senza pensarci due volte, di ucciderla. Karou scopre così l'esistenza dei Serafini, angeli guerrieri, della presenza di altre chimere oltre la sua famiglia, e dell'imposizione di una guerra micidiale tra queste due opposte razze. 
il seguito

Questo libro è diviso in quattro parti, ognuna delle quali inizia con una breve frase "fiabesca" che ha lo scopo di introdurci nel racconto, caratteristica che mi è piaciuta solo dopo aver capito che non si trattava di un ingiusto spoiler.
La trama e la narrazione sono scorrevoli, originali, incalzanti, e la cosa particolare è che all'inizio il libro sembra raccontare una storia semplice, lineare, "urbana", nel senso che l'aspetto fantasy sembra essere ridotto alla presenza di esseri mitologici e religiosi, ma-cosa che mi ha resa entusiasta di questo libro- i colpi di scena esplodono uno dietro l'altro come fuochi d'artificio, rivelando al lettore una complessa trama fatta di magia, reminiscenze, mondi paralleli, e sentimenti dolorosamente contrastanti.
La chimera di Praga sembra essere un racconto per adolescenti e giovani adulti, ricco di elementi fantastici, moralità, insegnamenti e prove da superare che secondo il mio parere può essere tranquillamente apprezzato da un adulto che ama i Fantasy o che, al contrario, non ne ha mai letto uno. Questo perchè la storia narrata è originale, nel vero senso della parola, perchè si parla di angeli diversi da come li descrive l'immaginario comune, e demoni chimera altrettanto lontani dalle caratteristiche mitologiche  che il paganesimo gli ha imposto. La protagonista, in oltre, a differenza della maggior parte delle ragazze che affollano gli Young-adult degli ultimi tempi, non è per niente una tipa comune, timida e impacciata, dall'aspetto consueto e banale ma è ricca di disparate caratteristiche che la rendono, agli occhi di tutti gli altri personaggi e soprattutto del lettore, una figura complessa, sostanziosa, e decisamente interessante. Anche gli altri personaggi, a partire dall'angelo fino alle chimere, sono caratterizzati perfettamente, risultando considerevoli.
L'incalzare della narrazione è avvincente e cattura il lettore sempre di più fino a quando non si sente l'irresistibile bisogno di sapere ogni cosa.
Ho adorato questo libro(forse l'avevate già capito) e sono rimasta colpita dall'avvicendarsi della storia che mi è parsa tutt'altro che prevedibile e scontata.
Quello che posso aggiungere in conclusione, per riassumere il mio stupore e il mio entusiasmo e per farvi capire l'originalità dei fatti è che in questa magica e affascinante storia, nessuno è del tutto innocente e nessuno è completamente colpevole.
Il personaggio che ho amato di più?... Sulphurus!
Mi è entrato praticamente nel cuore *.* 

L'unico punto davvero negativo di questo libro è che rimane inconcluso, terminando con un fastidiosissimo "continua..."...Fortuna che ho comprato questo libro insieme al suo seguito, che-se non vi dispiace- corro a leggere^_^


IL MIO RATING:
(4 cipollini pieni pieni) ero tentata di dare un mezzo voto in più, ma aspetterò di leggere il seguito per poter dare un parere più completo. Nel complesso però questo primo volume della trilogia è un perfetto inizio!
consiglio a tutti questa lettura.
Dunque...eccoci qua, spero che questa mia recensione vi sia piaciuta e che non vi siate annoiati (cosa probabile).
Adesso, non posso fare altro che augurarvi buona lettura e un buon proseguimento di giornata.
UN BACIONE A TUTTI
^_^


10 commenti:

  1. Questo libro mi ha fatto venir voglia di visitare i luoghi descritti ^^ Praga specialmente! Mi è piaciuto molto e anche io sono curiosissima di leggere il seguito!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. già, ha fatto venire questa voglia anche a me :D

      Elimina
  2. Grazie mille per essere passata e per le tue parole! Complimenti per il tuo blog! E' sempre bello trovare nuovi spunti di lettura! Un abbraccio

    RispondiElimina
  3. Quando lo leggevo mi sembrava di essere in un altro mondo....mi ricordo di aver adorato questo libro ^^ Ancora non ho letto il seguito, però

    RispondiElimina
    Risposte
    1. gia...io non potrei non leggereil seguito, la storia si interrompe così bruscamente che sembra quasi che si sia concluso un capitolo come tutti gli altri...infatti ho già iniziato a leggere il secondo volume...sperando che non mi deluda ^_^

      Elimina
  4. Bella recensione, complimenti! Mi hai incuriosita =)
    Questo dimostra come a volte i generi che meno ci appartengono possano risultarci piacevoli ^_^
    Buona lettura per il seguito allora =)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. infatti, per una come me poi, che non ho dato mai molta importanza nè ai fantasy in generale, nè agli urban fantasy sembra che questo libro sia stato una bella scoperta ^_^...
      grazie per essere passata e buona lettura anche a te:)

      Elimina
  5. Bellissima questa recensione!!! Mi hai fatto venire una voglia matta di leggere il libro...che poi fino a questo momento non avevo capito bene di cosa parlasse, quindi grazie per la dritta ^-^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao Ancella, mi fa piacere che ti sia piaciuta la recensione^_^comunque si, ti consiglio questo libro :)

      Elimina

lascia pure un tuo commento per farmi sapere come la pensi:) ma sii educato: le critiche sono ben accette, le offese no !

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...