giovedì 30 maggio 2013

RECENSIONE: MOLTE VITE, UN SOLO AMORE

Salve bloggherini, oggi voglio parlarvi di un libro(fantastico^_^) che ho finito di leggere già da qualche giorno e non avendo molto tempo, ci ho messo un po per prepararmi a parlarvene.
Il libro in questione è, forse, il titolo più famoso di Brian Weiss "molte vite, un solo amore", che più che un romanzo, io definirei un documento.
Per farvi capire al meglio di cosa parla questo testo, credo sia meglio iniziare a parlarvi dell'autore:



Brian Weiss( 6 novembre 1944) è uno psichiatra, neurologo e scrittore statunitense. Il suo principale interesse riguarda la sopravvivenza dell'anima dopo la morte, e tutto il suo ciclo vitale (reincarnazione in varie esperienze di vita) analizzando le anime attraverso prcessi di regressione nel passato e progressione nel futuro. Questo particolare interesse per Weiss è iniziato all'incirca nel 1980 quando Chaterine, una sua paziente, avrebbe iniziato a parlare di esperienze di vite passate mentre era sotto effetto di ipnosi.Weiss dichiarò di aver trovato presunti riscontri storico-documentali dei racconti di Catherine ed in seguito a ciò di aver iniziato a credere alla sopravvivenza di elementi della personalità umana dopo la morte.Weiss ha dichiarato di aver fatto "regredire" oltre 4.000 pazienti a partire dal 1980.Weiss sostiene che tali pratiche avrebbero benefici terapeutici e che molte delle fobie e dei disturbi della vita presente sarebbero radicati nelle esperienze di vite passate che, una volta affiorate nella coscienza dei pazienti, avrebbero un effetto curativo sulle condizioni di vita.


MOLTE VITE, UN SOLO AMORE



TRAMA:

Elizabeth è reduce da un amore sbagliato e avviata sulla strada della depres­sione. Pedro è un ricco giovanotto messicano segnato prima dalla morte del fratello e poi da un'indecisa relazione con una donna sposata. Elizabeth e Pe­dro non si conoscono, ma il dottor Weiss ha ascoltato da entrambi, durante la terapia di regressione, il racconto dello stesso episodio doloroso risalente a centinaia di anni prima.
Dopo essersi amati in una vita precedente, sem­brano destinati a ricongiungersi: e l'amore, che dissolve la rabbia e guari­sce l'afflizione, rappresenta per entrambi l'unica possibilità di guarigione.








scheda del libro:
autore: Brian Weiss
editore:Mondadori(collana oscar) brossura
pagine: 182
genere: psicologico, documento, vite reali.
anno di pubblicazione: 1997

RECENSIONE:

Lessi questo libro la prima volta quando avevo tredici anni, e fu il libro che mi spinse a studiare psicologia. 
L'ho amato la prima volta... l'ho amato anche adesso che l'ho riletto dopo otto anni.
Questo libro parla di esperienze mediche, di sedute psichiatriche, ma non c'è nulla di ospedaliero o di psicotico in questo libro, tra le pagine si leggono tutte quelle sfumature di mistero che incuriosiscono e appassionano un po tutti perchè sembra che si stia parlando di paranormale, ma invece è tutto vero.
Si sa che la mente è un elemento eccezionale e complesso dell'essere umano, si sa che il cervello racchiude in se tutta materia capace di far funzionare il nostro corpo per una vita intera, ma spesso non si sa che forse c'è anche qualcosa che non interagisce direttamente col nostro cervello ma che funziona comunque in noi come una macchina sempre accesa, qualcosa che ci fa vivere ma che non sappiamo se esiste davvero.
Probabilmente si tratta di quello che chiamiamo "anima", di quel "qualcosa" che sinceramente non saprei nemmeno come definire chiaramente.
Molte vite, un solo amore, è il racconto delle esperienze ipnotiche di due pazienti, Elizabeth e Pedro, sottoposti in due periodi diversi ad ipnosi regressive dallo psichiatra Weiss.
L'ipnosi regressiva, per chi non l'avesse capito, è un particolare tipo di ipnosi che permette al paziente di tornare con la mente indietro nel tempo, per rivivere e ricordare esperienze passate, accadute in questa vita o in altre precedenti. Lo scopo di questo particolare tipo di ipnosi è quello di esorcizzare le paure,  le fobie e gli stati d'animo depressivi facendo appunto rivivere al paziente le cause che probabilmente hanno incosciamente causato questi problemi, o, in caso contrario, quello di tranquillizzare il paziente e regalargli una sensazione di benessere psico-fisico facendogli rivivere esperienze felici. In sedute di ipnosi regressiva, quindi, i pazienti vivono, come se stessero sognando, esperienze traumatiche, ma riuscendo comunque a mantenere uno stato di coscienza e riuscendo, quindi, a vivere una situazione drammatica con la  chiara consapevolezza di avercela fatta, di essere riusciti a sopravivere in qualche modo a quel trauma. è questo, probabilmente, la forza curativa dell'ipnosi regressiva.
In questo libro, lo psichiatra, stuidiando prima il caso di Elizabeth e poi quello di Pedro, inizia poco alla volta a trovare delle similitudini tra le esperienze regressive dell'una e dell'altro, trovando spesso elementi delle descrizioni praticamente uguali, ambientazioni su per giù uguali e epoche ravvicinate, fino a scoprirli, in ultimo, nella stessa epoca, nelle stesse descrizioni, nello stesso luogo e nello stesso triste abbraccio.
Per chi crede nel vero amore, quello che dura in eterno, questo è il libro che non può  non essere letto,perchè questo libro è un inno all'amore, alle anime gemelle, alla forza della vita, che a quanto pare, non finisce con la morte, ma continua, trasformandosi in una nuova vita, vivendo in un nuovo corpo, rammentando inconsciamente tutte le esperienze passate e forgiando il suo nuovo essere sulle tracce di tutte quelle sue esperienze terrene ed ultraterrene.
La forza di questo libro è che, dopo averlo letto, non puoi restare indifferente a ciò che c'è scritto, non puoi far finta che si tratti di un semplice libro pieno zeppo di stupidaggini perchè chi lo sccrive è un professionista del mestiere, uno studioso della mente umana, e dopo aver letto le sue esperienze lavorative, ti senti partecipe di un dono pazzesco, ti senti come se avessi capito finalmente qual'è il segreto della vita: l'anima esiste, l'aldilà esiste, dopo una vita c'è un'esperienza ultraterrena e poi un'altra vita ancora, e così via, fino(probabilmente) al punto di debellare per sempre la morte. 
Questo libro per me è un messaggio di amore, un messaggio di speranza, salvezza, pace  e per questo lo consiglio a tutti, soprattutto a chi ha voglia di leggere un libro capace di aprirti la mente, e soprattutto il cuore.

IL MIO RATING
5 CIPOLLINI SU 5





 estratti dal libro:

-L'intelletto può intromettersi e dire: "Io non so chi tu sia", ma il cuore lo sa.-

- A ciascuno di voi è riservata una persona speciale. A volte ve ne vengono riservate due o tre, anche quattro. Possono appartenere a generazioni diverse. Per incongiungersi con voi, viaggiano attraverso gli oceani del tempo e gli spazi siderali. Vengono dall'altrove, dal cielo. Possono assumere diverse sembianze, ma il vostro cuore le riconosce. Il vostro cuore le ha già accolte come parte di sé in altri luoghi e tempi, sotto il plenilunio dei deserti d'Egitto o nelle antiche pianure della Mongolia. Avete cavalcato insieme negli eserciti di condottieri dimenticati dalla storia, avete vissuto insieme nelle grotte ricoperte di sabbia dei nostri antenati. Tra voi c'è un legame che attraversa i tempi dei tempi: non sarete mai soli.-



-Il riconoscimento dell'anima gemella può essere immediato. Si avverte un'improvvisa sensazione di familiarità, di conoscere già questa persona appena incontrata, ben oltre i limiti cui arriva la mente consapevole.-

-Lui può anche non riconoscerti, anche se finalmente l'hai incontrato di nuovo, anche se in effetti lo conosci. Ma tu puoi sentire il legame che esiste tra voi. Puoi vedere la carica potenziale, il futuro. Lui forse no. Le sue paure, il suo bagaglio intellettuale, i suoi problemi gli creano come un velo sul cuore.-
da PensieriParole <http://www.pensieriparole.it/aforismi/libri/frase-118951:4345>

da PensieriParole <http://www.pensieriparole.it/aforismi/amore/frase-118952?f=w:4345>

7 commenti:

  1. Mi piace molto il tuo blog per questo per questo passa da me che c'è una sorpresa
    http://lacucinadipitichella.blogspot.com/2013/09

    RispondiElimina
  2. Ciao Fabiana!!
    Eccomi qua, mi sono subito iscritta perché il tuo blog è davvero interessante!! Sai che anch'io ho questo libro? Ricordo che l'ho letto tutto d'un fiato.. Davvero bello.. A me ha fatto riflettere molto, sulla reincarnazione ma anche alle coincidenze in generale.. ;)
    A prestizzimo! Buona giornata!

    RispondiElimina
  3. Blog molto coloratissimo :) se vuoi vieni a trovarmi su facebook https://www.facebook.com/pages/Once-Upon-A-Time-The-Fantasy/703559663068400?ref=bookmarks trovi i miei disegni ispirati "al mo mondo"

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ciao cara, ho visto i toui disegni, complimenti sono bellissimi, anche io amo la disney e i manga/anime^_^
      sei bravissima continua così=)
      un bacione grande

      Elimina
  4. Ciao,ho letto questo libro anch'io diversi anni fa. Bellissimo. E' stato l'inizio di una "nuova ricerca"...

    RispondiElimina
  5. Ciao! Bello sì... ed anche Angelo Bona, il "nostro" ipnoterapeuta italiano è da scoprire... Il Palpito dell'Uno è un libro ME-RA-VI-GLIO-SO! :-)

    RispondiElimina

lascia pure un tuo commento per farmi sapere come la pensi:) ma sii educato: le critiche sono ben accette, le offese no !

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...